Roma – Virginia Raggi assolta: capro espiatorio cercasi.

Ieri è stata la giornata dell’assoluzione della sindaca di Roma Virginia Raggi.

I giudici hanno ritenuto che “Il fatto non costituisce reato” ed hanno perciò assolto la prima cittadina dall’accusa di falso.

Questa sentenza spazza via due anni di fango: andiamo avanti a testa alta per Roma, la mia amata città e per tutti i cittadini” è stato il suo commento a caldo.

Adesso, dopo due anni di non governo dovuto a questa vicenda giudiziaria,  è arrivato finalmente il tempo di rimboccassi le maniche e lavorare.

La sindaca di Roma Virginia Raggi
La sindaca di Roma Virginia Raggi

Sempre che la stampa non si metta a remare contro.

Si, perché secondo il capo politico del Movimento 5 Stelle, Luigi di Maio: “La vera piaga di questo Paese è la stragrande maggioranza dei medianon social, ovviamente –  corrotti intellettualmente e moralmente.“.

Dopo la polemica con il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il Vicepremier si scaglia quindi contro gli organi di informazione. Ovviamente con un post su Facebook.

Usa toni altrettanto accesi Alessandro Di Battista. Per l’ex deputato pentastellato, infatti “I colpevoli sono quei pennivendoli che da più di due anni le hanno lanciato addosso tonnellate di fango con una violenza inaudita. Sono pennivendoli, soltanto pennivendoli…

I problemi di Roma sono dotto gli occhi di tutti: buche, rifiuti, bus in fiamme, la questione ATAC; riuscirà la sindaca a lavorare per risolverli?

Oppure qualche giornalista, con la sua “manina“, le impedirà di governare sulla Capitale?

Lascia un commento